Casa delle Culture di Modena

libere associazioni di idee

EVENTO ANNULLATO CAUSA MALTEMPO – Giovedì 22 febbraio alle ore 2o.00, l’antropologa Michela Zucca terrà una conferenza tutta al femminile presso i nostri locali.

Due sabati al mese, dalle 14.30 alle 18.00, è attivo un laboratorio di lettura e pittura per bambini e ragazzi dai 6 ai 12 anni. L’attività è ispirata al libro di Antoine De Saint-Exupery ed è a cura di Miriam Torri e dei volontari del gruppo di lettura.

L’attività è gratuita, è necessaria l’associazione alla Casa delle Culture (quota associativa euro 5).

A prosieguo del ciclo di incontri “Fateci capire bene” degli ultimi tre anni sul tema del terrorismo, mercoledì 20 dicembre presso la Galleria Europa di Piazza Grande, ci sarà un incontro su: Profughi e migranti, lo sguardo degli altri. In concomitanza ci sarà l’inaugurazione della mostra costruirsi cittadinii a cura della nostra associazione.

Da domenica 26 novembre a domenica 2 dicembre, potete visitare presso la nostra sede la mostra fotografica “Invisible body disabilities” organizzata dall’associazione AMICI Onlus.

Un coinvolgente e istruttivo affaccio sulla vita di tutti noi.

Inaugurazione domenica 26 novembre ore 16.00.

…. iniziano i problemi! Non aspettate i primi voti negativi, prevenire è meglio che curare!

Nelle materie in cui i ragazzi sono più deboli, qualche lezione integrativa può essere determinante per evitare brutte sorprese.

Le nostre attività di recupero scolastico sono già attive. Nella sezione corsi tutte le info!

 

Vi racconto l’Italia che fa bene all’umanità.

Evento a Ponte Alto (Pala Conad), domenica 17 allore ore 20.00 “Vi Racconto l’Italia”  – iniziativa per la campagna Ero straniero.

L’incontro vuole essere un’occasione per il comitato promotore di Modena di condividere i tanti “lati positivi dell’integrazione” raccontando l’Italia, com’era, come è cambiata per poter quindi immaginare come sarà domani. Non volevamo fare l’ennesimo incontro su diritti e doveri, le contraddizioni della Bossi Fini o sulle nuove norme per l’inclusione sociale e lavorativa dei cittadini stranieri ma cercare di sottolineare ciò che il dibattito politico tralascia troppo spesso, cioè l’ineluttabilità del cambiamento  e l’apporto positivo di questo cambiamento che si vede in tutti gli ambiti.

  • La giornalista Sabika Shah Povia incarna uno dei  “lati positivi dell’integrazione” e sarà lei ad introdurre la conversazione, a gestirla e a tirare le conclusioni.
  • Ad Alessandro Bosi  chiediamo di raccontarci come sono cambiate le città e se ci sono dei modelli di cambiamenti positivi.
  • Ad Adel Jabbar invece chiediamo di raccontarci come è cambiata la società e se ci sono modelli di cambiamenti positivi ai vari livelli generazionali e nelle varie comunità nel senso lato del termine

 

Ovviamente i cambiamenti di cui parleranno non sono solo dovuti alla presenza di cittadini stranieri – che nel frattempo sono anche diventati italiani – ma sono un dato di fatto che occorre allenarsi ad osservare con obiettività e reslidmo.

La Casa ha riaperto le sue porte e con l’arrivo di settembre riprende tutte le sue attività Istituzionali e anche i corsi di lingue e di sostegno scolastico.

Sono aperte le iscrizioni; nella pagina relativa ai corsi troverete il nuovo volantino con le proposte 2017-2018 sempre in convenzione con Coop Alleanza 3.0.

Per tutta l’estate siamo disponibili per lezioni individuali di recupero scolastico in tutte le materie.

Per prenotare chiamare il n. 3312851884

Anche quest’estate al parco Ferrari, dal 13 giugno al 28 luglio. è attivo un mini centro estivo gratuito per bambini e ragazzi dai 6 ai 14 anni. Le attività ludico-didattiche si svolgono dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 12.30 nell’area presso il MillyBar.

Attività di sostegno e aiuto nello svolgimento dei compiti estivi, giochi di gruppo e laboratori ludico-artistici organizzati e seguiti da animatori e volontari delle varie associazioni aderenti, tra cui CASA DELLE CULTURE.

 

Mercoledì 15 marzo alle 21 nella nostra sede terzo incontro su terrorismo, islamofobia e accoglienza. Ospiti i docenti Stefano Allievi e Adnane Mokrani

 

Che cos’è l’Islam europeo? Quali sono gli stereotipi e i pregiudizi sulla religione? Esistono modelli di accoglienza che hanno funzionato? Che cosa succede in Italia?

Ne parliamo mercoledì 15 marzo alle 21 alla Casa delle Culture di Modena (via Wiligelmo 80) con Stefano Allievi, sociologo e docente dell’Università di Padova e Adnane Mokrani del Pontificio Istituto di Studi Arabi e di Islamistica, per il terzo appuntamento di “Je suis razza umana”, ciclo di incontri di riflessione e approfondimento su terrorismo, islamofobia e accoglienza, giunto alla sua terza edizione.

I due docenti, coordinati da Anna Ferri di Arci Modena, dialogheranno su quello che viene comunemente definito Islam europeo, sul concetto di altro visto attraverso la lente della religione, sul dialogo tra fedi diverse e su come in Europa si è cercato, attraverso modelli diversi, di costruire comunità coese e di come questi stessi modelli stiano spesso fallendo.

 

Tutti gli eventi nella nostra sede sono sponsorizzati da