Attività per bambini e adolescenti

PROGETTO LETTURA ALLA CASA DELLE CULTURE

 Con l’apertura della biblioteca per adulti si vuole avviare alla Casa delle Culture un punto di lettura anche per i bambini.

La Casa della Culture si propone di diventare luogo extrascolastico che promuove e stimola la passione per la lettura fra bambini e adolescenti proponendo percorsi di lettura che facilitano la crescita personale e le relazioni con gli altri sviluppando il senso critico e partecipando attivamente alla discussione sui contenuti dei libri. Il progetto intende coinvolgere le famiglie della città e propone letture in lingua,  si coinvolgeranno le famiglie fornendo loro materiali di lettura come libri, ma anche estratti e riviste. Per attuare questo, pensiamo sia necessario coinvolgere innanzitutto le associazioni della Casa delle Culture, le varie comunità straniere presenti sul territorio modenese e singole persone interessate a queste attività. Vorremmo che le famiglie diventassero vere protagoniste in questi momenti di lettura. Si possono usare libri della biblioteca, di case editrici, ma anche libri portati da casa che si condivideranno con tutti i partecipanti.

Le letture saranno fatte da varie persone, non addetti ai lavori, ma con la voglia di mettersi a disposizione dei bambini per qualche ora pomeridiana.

La biblioteca diventerà tramite tra famiglie stimolando un ricco confronto fra bambini, giovani e adulti.

Attività inerenti alle letture saranno:

  • Drammatizzazione di fiabe/racconti
  • Pittura e collage
  • Cineforum con film abbinati ai libri
  • Incontri con l’autore
  • Presentazione di libri per adulti
  • Mostra degli elaborati dei bambini
  • Formazione per i genitori sulla letteratura per bambini
  • Bacheca all’esterno della casa per promuovere un Market solidale dove si possono prendere e portare libri

RICORDI…

Un gruppo di bambini di quarta elementare si trova sabato mattina dalle 10,00 alle 12,00 per discutere, stare insieme e creare di volta in volta manufatti di vari materiali.

Questo sabato parliamo di luoghi attraverso due elementi, i ricordi e oggetti dell’ambiente, le foglie. Con i ricordi si può viaggiare nel tempo si va nel futuro dando spazio all’immaginazione, ma anche nel passato, dove si riscoprono episodi del proprio vissuto che per vari motivi resta nella mente, pronto ad essere ricordato. In questo cammino incontriamo il libro: “Ti ricordi ancora” di Zoran Drvenkar e Jutta Bauer che attraverso il racconto di vari ricordi stimola il ricordare in un posto speciale, di gioco e allegria: il Parco Amendola.

Menu