Prendersi cura

PROGETTO CENTRO D’ASCOLTO E COUNSELING INTERCULTURALE PER LA PERSONA PER LA COPPIA PER LA FAMIGLIA

Hai bisogno di qualcuno che ti ascolti? Sei in un momento difficile della tua vita?
Senti necessità di chiarire e approfondire ciò che sta accadendo dentro e intorno a te?
Ti dedichiamo due colloqui di aiuto, gratuiti, con Counselor professionali.

ASCOLTO E COUNSELING INTERCULTURALE

COUNSELOR E COUNSELING
E’ un’attività professionale il cui obiettivo è il miglioramento della qualità di vita della persona, sostenendo i suoi punti di forza e le sue risorse di autodeterminazione. Offre uno spazio di ascolto e di riflessione nel quale esplorare difficoltà relative a processi evolutivi, fasi di transizione, stati di crisi e ove rinforzare capacità di scelta o di cambiamento. Il colloquio di counseling si rivolge al singolo, alle coppie, alle famiglie di ogni cultura e provenienza, come offerta di sostegno e aiuto.
La professione del Counselorsi inserisce all’interno delle professioni di aiuto: è una professione esercitata aisappiamobene come muoverci. sensi della legge n.4 del 14 gennaio 2013. I Counselor sono in formazione continua e in permanente Supervisione.

Quando è utile un intervento di Counseling: è un percorso di crescita durante il quale siamo supportati da un professionista, il Counselor, che ci accompagna alla scoperta di un futuro diverso, verso mete e obiettivi che noi stessi abbiamo stabilito. Un accompagnamento alla persona a dare il meglio di se stesso: nella vita privata, nella scuola, nel lavoro, nei rapporti di coppia e familiari, in ogni fase della vita che richiede cambiamento. Capita a tutti nella vita di attraversare dei momenti difficili. Questi momenti sono caratterizzati, per lo più, da una così detta “fase di transizione” ovvero da un cambiamento: personale, scolastico,
professionale, amicale, che spesso ci lascia in una situazione di empasse rispetto alla quale non sappiamo bene come muoverci.

Il counseling è utile quando… dobbiamo prendere una decisione difficile che riguarda la nostra vita personale o professionale; siamo giunti in una nuova città e/o in un nuovo paese e vogliamo riorganizzare la nostra vita; dobbiamo raggiungere un obiettivo che ci siamo posti, ma incontriamo delle difficoltà; ci troviamo di fronte ad una scelta lavorativa;
vogliamo riorganizzare le nostre relazioni familiari, magari in seguito ad una separazione o ad un divorzio; i figli diventano grandi e lasciano la famiglia d’origine; si costruisce o si ri-costruisce un nuovo nucleo familiare; incontriamo dei problemi nella vita di coppia; economici, linguistici, di esclusione sociale, ci troviamo in situazioni dove, da soli, sentiamo di non farcela.

COUNSELING INTERCULTURALE
Il riconoscimento della diversità culturale è imprescindibile per l’integrazione/incontro dell’individuo nella/con la società. La società che si prefigura sempre più liquida (Bauman) e complessa è a priori multiculturale. Insieme, all’interno della relazione Cliente-Counselor, si cercherà di rispondere ad alcuni problemi di rilevanza sociale della comunità promuovendo ed amplificando la rete d’integrazione e solidarietà dell’individuo nella comunità, dando ascolto alla sua voce, ampliando la consapevolezza del sé individuale e del sé sociale. Si tratta di riconoscere il proprio potere individuale, per dare forza al collettivo. Attraverso il processo di empowerment individuale la persona è accompagnata a ritrovare le proprie risorse per affrontare le proprie problematiche favorendo il sostegno al dialogo interculturale per evitare o minimizzare i rischi di emarginazione sociale.
Con il focus sulla Persona e non sui problemi, si promuoverà la rete di solidarietà con le competenze culturale degli individui in modo da favorire l’interculturalità e creare o aumentare, nel qui e ora, il senso di appartenenza e di responsabilità sociale.

IL CENTRO DI ASCOLTO E COUNSELING INTERCULTURALE
Presso il Centro di Ascolto l’utente può esprimere liberamente, senza timori, i suoi stati d’animo, i suoi problemi e le sue difficoltà troppo spesso celate o ingigantite dall’impossibilità di parlarne con un “Altro diverso da me” che ispiri fiducia e garantisca senso di accoglienza, accettazione incondizionata e completa assenza di giudizio.
Il counseling si svolge in un ambiente accogliente, protetto e tutelato dalla normative di privacy. La relazione di counseling rispetta i crismi della privacy e completa segretezza circa i contenuti degli incontri.

Contatti e informazioni: 388 247 3964